buzzoole code

All’apparenza può sembrare un argomento un po’ datato, eppure il focus sul sito aziendale è un tema assolutamente attuale.

Proviamo insieme a capire il perchè di alcune scelte, per orientare anche le vostre.

Se siete imprenditori o liberi professionisti questo post fa proprio al caso vostro.

Quanto è importante avere un sito aziendale?

Il sito è la mia vetrina, il sito è il mio strumento di comunicazione. Il sito aziendale ce l’hanno tutti, è obbligatorio.”

Queste alcune delle possibili risposte che sento dare in giro, voi cosa rispondereste a questa domanda?

Io partirei ponendo un quesito ulteriore.

A cosa serve un sito aziendale?

Se fossi chiamato a rispondere ad un imprenditore che mi contatta per la sua azienda, la risposta che gli darei sarebbe che il suo sito dovrebbe parlare di lui e del perché fa quel mestiere, motivando (alla luce di un impatto emotivo importante) la vetrina digitale ed il fatto di potere essere “trovato” e contattato.

Ma quali sono i segreti di un buon sito?

Risposta da un milione di dollari.

Personalmente credo che un sito efficace debba:
– essere indicizzato
– parlare chiaro
– testimoniare
– incuriosire

Per fare ciò è necessario rivolgersi a professionisti seri che siano in grado e che mettano nelle condizioni il committente di essere trovato ed apprezzato anche da chi non lo conosce direttamente.
Il mercato ne mette a disposizione parecchi, ma è necessario fare attenzione.

Quali pagine sono importanti su un sito?

Beh innanzitutto direi che su un qualsiasi sito non debbano mai mancare…

contatti

i contatti (sembra banale dirlo ma non metterli o non tenerli in evidenza e facilmente raggiungibili nella navigazione fa la differenza).

La grafica è tutto?

L’estetica è importante.
E’ la carta di identità con cui ci presentiamo.
Un buon impatto grafico cattura l’attenzione.
Ma facciamo attenzione…anche sul web la moda conta tantissimo.

Provate a pensare a dei siti che vi sembravano bellissimi tre o quattro anni fa e guardateli adesso se ancora sono così e provate a giudicarli ora.

Un annetto fa il Corriere della Sera ha provato a confrontare i template dei principali colossi del web.

Interessante verificare quanto scrivevo sopra.

Quindi teniamoci pronti…un sito non è per sempre!

Una rinfrescata aiuterà a tenerci sempre “sul pezzo” e a non far crollare la nostra immagine online.

Se hai dei dubbi in proposito, non esitare e contattami.
Sarò più che lieto di aiutarti.

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Offro le mie competenze digitali ad aziende, liberi professionisti, associazioni, enti per la propria comunicazione.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus