buzzoole code

Ci sono alcune condizioni necessarie affinché tu riesca davvero a far funzionare la tua comunicazione.

Prima di avere le competenze tecniche, di settore e relative agli aspetti del marketing, del mondo digital e della comunicazione, ci sono aspetti che devi tenere presente.

Se non risolvi questi problemi alla base, qualcosa con molta probabilità non andrà nel verso giusto.

Non esagero…fidati.

Fino a quando non ho abbandonato questi blocchi mentali che avevo non sono riuscito ad aprire la mia mente e gli occhi sugli errori che stavo commettendo.

Procedo con ordine, ma in modo anche schematico.

 

Buona volontà, tanto impegno, una dose massiccia di pazienza e molta costanza

Senza il corretto approccio mentale non sarà possibile lavorare bene.

Nell’immaginario si pensa che il marketing digitale sia frutto di fortuna, di estro o di estemporaneità, oltre che di poca fatica.

Non è così.

Senza un costante impegno, duraturo nel tempo e anche resilienza, non potrai ottenere alcun risultato.

Non si improvvisa e bisogna sudare molto per ottenere traguardi anche piccoli, dovendoci conquistare la fiducia di altri giorno dopo giorno, senza poter più di tanto gongolare e dormire sugli allori.

 

Alta competenza nel tuo campo

Essere professionisti competenti, capaci è indispensabile.

Se sei un venditore di fumo, lascia perdere.

Non fare caso all’impostore che prova ad insediarti quando invece sei bravo/a, ma tendi sempre al miglioramento, alla formazione, aumentando le conoscenze nel tuo settore.

 

Disponibilità a mettere in discussione le tue scelte passate, quelle che farai e non sentirti mai arrivato/a

Non dire “ho sempre fatto così!”.

È assolutamente vietato.

Lascia quella esclamazione a chi non vuole crescere, a chi pensa di sapere tutto e a chi alla fine vedrà solo la tua scia.

È importante che allarghiamo la nostra mente, facendo un sano bagno di umiltà.

Riconosciamo di non sapere e facciamo crescere in noi l’entusiasmo dell’imparare e consolidare le nostre basi.

A questo punto guardandoci indietro capiremo i nostri errori e da quelli ripartiremo, senza abbatterci.

 

Non pensare che “il tuo settore sia particolare e diverso dagli altri”

Altra frase da dimenticare.

Tutti siamo particolari, non sei l’unico/a.

Ciascuno ha un settore che ha delle peculiarità, da lì si parte, ma non è nascondendoci con la scusa di questa fantomatica unicità che affronteremo nel modo giusto un cambiamento.

 

Trova una dose di coraggio per comunicare davvero

Dovrai essere coraggioso/a.

Non tutti scelgono di scendere nell’arena. Se vuoi comunicare tu dovrai farlo.

Sporcandoti le mani.

Esponendoti.

Rendendoti più trasparente ed apparentemente vulnerabile.

Ma a questo punto, riuscirai a comunicare davvero.

Comunicare significa trasmettere un messaggio in modo efficace, non vendere del fumo fingendosi superoi o aggirando i nostri interlocutori.

 

Pensa alla comunicazione come investimento, mai come tempo perso o denaro speso male

Se nel tuo business plan inserisci la comunicazione come mera spesa, allora non ne percepisci il valore.

La comunicazione è l’obiettivo del marketing che ti farà guadagnare credibilità, reputazione, ti consentirà di ampliare la clientela e quindi anche indirettamente guadagnare.

Ti sembra poco?

Nessuna formula magica, nessun miracolo.

Tempo e denaro INVESTITI per costruirci non solo il presente, ma anche il futuro.

 

Elabora un progetto e lavora di squadra

Cerca di tenere lo sguardo lungo e studia un progetto di marketing che ti porti ad ottenere dei risultati a seguito di determinate azioni, utilizzando determinati strumenti.

Lavora in team, mai da solo/a.

Se hai collaboratori, dipendenti oppure consulenti, ognuno con il suo ruolo, metti insieme i pezzetti e cerca di lavorare al meglio sfruttando le capacità e competenze di ciascuno.

 

Se stai cercando il modo di costruire un progetto ma ti mancano le basi, sto lanciando un corso online che ti consentirà di colmare alcune lacune. 

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Aiuto Terzo Settore, imprese e professionisti a comunicare grazie ad un metodo che si basa sulla "reputazione digitale"

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInYouTube