buzzoole code

Comunicazione web, comunicazione per il web

Comunicazione web: da dove iniziamo?

Dire che il web, oggi, è uno strumento davvero imprescindibile all’interno di una strategia di comunicazione non è più una novità.

C’è una sola scorciatoia che funziona sempre: Prendere la strada più lunga. Lavora duramente e coerentemente, con generosità e trasparenza. Così non perderai tempo nel dover rifare le cose.

– Seth Godin

Si possono prendere tante strade, in effetti.

Il web è alla portata di tutti e questo può trarre in inganno. Può cioè sembrare che la comunicazione web sia facile ed immediata, che sia gratis e che la si possa agire in qualsiasi momento, anche improvvisando o relegandola ai ritagli di tempo.

Ma non è proprio così…

Comunicazione web: esiste una definizione?

La comunicazione web (o digitale) può essere definita come l’insieme di tutte le attività di produzione (e diffusione) di contenuti (siano essi testi, immagini, video,…) attraverso l’utilizzo del web e del digitale.

Per esprimere la crescita del business (e dell’economia) c’è una formula: innovazione + marketing

– Philip Kotler

Il mondo digital è dotato di strumenti in grado di offrire opportunità svariate di business favorendo il raggiungimento di risultati importanti.

Il marketing è alla base di tutto questo, come il grande Kotler ci spiega.

Ecco perchè tenere queste basi e questa consapevolezza diventa fondamentale per una strategia di comunicazione che abbia successo, cosa che diventa assolutamente determinante.

5 consigli per una comunicazione web efficace

1. La strategia è fondamentale e fa la differenza

La strategia è l’aspetto imprescindibile per una comunicazione web efficace. Si tratta di una sorta di linea guida, di documento, vademecum in cui vengono riportati gli obiettivi da conseguire ma anche le tecniche, le attività, i tempi e i modi per raggiungerli.

Se ben strutturata, in modo chiaro, la strategia è in grado di fare la differenza.

Elaborare un piano strategico di comunicazione è quindi il primo passo (e chi ben comincia……) per una gestione efficace della comunicazione web ma anche off-line

2. Pensiamo…alle persone

Il web non è una questione meramente tecnica. Sul web navigano le persone ed è a queste che ci dobbiamo rivolgere.

Dobbiamo capire come il popolo del web si muove, si orienta, cercando di segmentare questa massa e scoprire a chi ci vogliamo rivolgere, identificando la nostra “nicchia” ed iniziando a studiarla nei suoi spostamenti digitali.

Pensare alle persone significa che ad esse ci rivolgiamo e quindi dobbiamo umanizzare e rendere empatici, appetibili e interessanti i nostri contenuti.

3. La tecnica, aiuta

Il focus sono indiscutibilmente le persone. E su questo non si discute. Però per costruire una strategia e quindi un piano di comunicazione web efficace dobbiamo un minimo essere consapevoli delle questioni tecniche di base o, diciamo, almeno conoscerle.

La tuttologia non è una scienza e neppure è auspiacabile ambirla, tuttavia per comprendere ed essere efficaci è neessario conoscere il mondo digitale per saperlo affrontare, per non farsi dominare.

4. Il “tempo”: pazienza e costanza non devono mancare

Il “tutto e subito” non esiste, il processo di accreditamento e di fiducia nei confronti delle persone richiede un po’ di tempo. Quando conosciamo una persona le diamo in mano immediatamente le nostre chiavi di casa?

Ci vuole un po’ di tempo e di lavoro costante per raggiungere dei risultati, perchè ci vuole tempo per conquistarsi la fiducia delle persone.

Una volta poi ottenuta il tutto sarà più semplice ma dovremo stare molto attenti a non tradirla mai perchè a quel punto sarà ancora più complesso riconquistarla.

Non dobbiamo vendere a freddo, ma neppure non avere degli obiettivi in quel che facciamo.

E’ giusto però avere la consapevolezza che il processo di costruzione di fiducia e di autorevolezza ha bisogno di qualità, quantità e appunto (ma ci tengo a ripeterlo) un po’ di tempo.

5. Di gratis non c’è nulla

In ottica di business, soprattutto, la via facile e gratuita non esiste.

Il sito, i social, le strategie, i funnel…. sono tutti aspetti che richiedono investimenti, non milionari magari, ma necessitano di professionisti capaci che se ne occupino a 360 gradi.

Un imprenditore non è in automatico anche un webdesigner o un consulente di web marketing o un grafico o un social media coso, non vi pare?

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Offro le mie competenze digitali ad aziende, liberi professionisti, associazioni, enti per la propria comunicazione.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus