Disclaimer: non è un post che suggerisce di aggirare regolamenti o algoritmi con false tattiche o promesse

Sai quanto incide la percezione nelle scelte delle persone?

Tantissimo. 

Puoi trovare studi di neuromarketing e di tanti autori che ne hanno parlato.

Farsi percepire nel modo corretto è importantissimo e farlo in modo coerente e coordinato può essere strategico.

Se come me sei un/una libero professionista la tua azienda corrisponde al tuo nome e cognome.

Se sei manager, dirigente o anche un dipendente no, tuttavia sei persona che è conosciuta nell’ambito del tuo giro di amicizie e contatti di lavoro.

Laddove tu abbia aperto un account personale su un social (escludiamo LinkedIn perché è un mondo a parte rispetto a quanto sto per dirti) e intendi mantenerlo personale puoi cercare comunque di mantenerlo aperto senza che esso ti crei alcun tipo di problema anche vivendolo al di fuori della tua sfera lavorativa.

Anzi, ti dirò di più. 

Puoi sfruttare alcune logiche in termini di personal branding.

Ossia puoi provare a mantenere alta la tua reputazione e farti percepire in un determinato modo.

Come puoi fare?

  1. Nelle informazioni (bio) del profilo inserisci alcuni dettagli della tua professione comprensibili ai più (senza esagerare in inglesismi, sigle o tecnicismi che capite solo voi in azienda)
  2. Usa a livello personale il social condividendo ciò che ti piace e ti appassiona ma mantieni un ferreo controllo sulle foto e video in cui ti taggano, in primis
  3. Fai molta attenzione ai dibattiti “da bar” su certi argomenti scottanti, divisivi e sensibili. Se puoi tientene lontano/a non perchè tu non debba/possa avere/dare una tua opinione ma … fidati, in quel contesto non ne vale la pena imbarcarsi in disquisizioni spesso prive di fondamenti di logica e rispetto.
  4. Ogni tanto (ogni tanto eh) proponi riflessioni e contenuti che riportino alla tua sfera professionale di competenza. Non postare promozioni, proposte commerciali, offertone … ma argomenti che possano farti percepire (senza metterti su un piedistallo) come autorevole/competente in quel campo.
  5. La tua foto profilo deve essere riconoscibile, se puoi usa la stessa per ogni account che hai aperto
  6. Mostrati sempre accogliente, evita polemiche o sfoghi o di andare a redarguire qualcuno nei commenti anche se avesse detto una castroneria
  7. Non inviare mai messaggi privati che contengano promozioni o offerte non richieste. 

Prova a seguire questi suggerimenti dopo un attento “check” del tuo profilo e vedrai che le persone man mano (ci vuole tempo) inizieranno a percepirti in modo corretto ed eventualmente se qualcuno nella tua sfera amicale si fosse dimenticato di te e di quel che fai magri se ne potrebbe anche ricordare o suggerire la tua figura a qualcuno che ne avesse bisogno.

Non essere esplicito/a, le dinamiche accadono senza che noi forziamo le cose. 

Se hai una bassa credibilità a causa di alcuni tuoi atteggiamenti online, fai attenzione perchè questi accorgimenti potrebbero non bastarti: se le persone si sono fatte una cattiva opinione di te, il percorso sarà impervio e comunque dovrai essere tu con la coerenza dei tuoi atteggiamenti e con tanta pazienza a fare cambiare loro opinione.