buzzoole code

Organizzare eventi non è di per sè cosa semplice o scontata.

Quando si riesce a far spostare le persone per farle partecipare alla propria iniziativa si acquisisce una notevole forza e si ha un potenziale davvero enorme a disposizione.

Non ti dirò come si organizza un evento, ma di quali opportunità si possono cogliere nel farlo e condurlo a termine.

Catalizzare l’attenzione di persone interessate a quel che facciamo

Ospitare, intrattenere dei rapporti con persone interessate a noi ed al nostro mondo è il massimo che otteniamo e che non dobbiamo sprecare.
Organizziamo al meglio un database di tutti coloro che hanno partecipato, hanno interagito offline ed online.
Sarà un ottimo bacino a cui far arrivare la nostra comunicazione in un secondo momento.

Cogliere in tempo l’attenzione dell’utente

Immediatamente prima, durante e dopo l’evento i partecipanti hanno in qualche modo il mirino del loro interesse puntato su di noi. Non perdiamo questa occasione e cerchiamo di curare al massimo ciò che facciamo.
Regaliamo ottime esperienze offline, ma anche online raccontiamo ciò che stiamo facendo, in modo che le persone presenti possano rivivere i momenti anche in un secondo luogo e condividerli con altri.
Dirette social, album fotografici (attenzione alle liberatorie per le immagini, mi raccomando) … sono solo alcuni esempi.

Raccontiamo ciò che è successo

La fatica non finisce con la conclusione dell’evento.
Per chi organizza ora arriva il momento di raccontare quello che è accaduto.
Un comunicato stampa, articolo sul nostro sito, post sui social, stories, video racconti … possono essere alcune idee per ottenere l’obiettivo di informare altri.
Non serve dire quanto siamo bravi e belli e che abbiamo fatto l’evento, ma cercare di raccontare quello che è notiziabile o usare il giusto tono di story telling per i social network, a seconda dei mezzi che utilizziamo.

Rispondiamo, riscontriamo, mipiacciamo

Non roviniamo gli istanti di visibilità dimenticandoci di rispondere, ringraziare, dare un feedback a chi sta interagendo con i nostri contenuti.
Cerchiamo i contenuti creati dagli utenti, valorizziamoli, salviamoli e in qualche modo riutilizziamoli.
Guardiamo le statistiche relative ai nostri canali social e ai post che hanno ottenuto maggiori risultati, valutiamoli e cerchiamo di capire cosa è successo “online”.

Coinvolgiamo

Senza far passare troppo tempo, ma puntando sull’entusiasmo e sul ricordo degli utenti che sono stati attivi e che sono “in target” con noi e con quello che proponiamo, lavoriamo su quegli indirizzi email per ottenere feedback, per coccolare chi ha partecipato, informare chi ha mostrato interesse (anche chi ha interagito ad esempio con il nostro evento su Facebook e poi non è riuscito ad esserci, può essere importante) e per le nostre strategie di marketing dell’immediato futuro.

Il lavoro è parecchio ma se le cose vengono fatte bene, un evento può essere un ottimo volano promozionale, oltre che un elemento su cui basare strategie di lavoro digitale.

Ti aspetto su Itunes, Spotify o Apple Podcast: ogni settimana approfondisco un tema relativo al mondo della comunicazione digitale!

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Offro le mie competenze digitali ad aziende, liberi professionisti, associazioni, enti per la propria comunicazione.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterest