In un altro articolo ti ho spiegato quali possono essere i criteri che ti dovrebbero guidare nella scelta del rifacimento del tuo sito web.

In questo contenuto, invece, ti darò un supporto per tenere monitorato il tuo sito/blog.

Ti guiderò attraverso alcuni passaggi fondamentali per assicurarti che il tuo sito non solo sia funzionale e accessibile, ma anche efficace nel comunicare ai tuoi visitatori ciò che offri.

Non temere, come ho specificato nel titolo fornirò dei consigli pratici adatti anche a chi non è un esperto di marketing o non ha competenze tecniche.

Ho pensato a 5 “check” (più uno, in coda, un po’ tecnico, invece) che ogni tanto dovresti calendarizzare per capire se stai andando nella giusta direzione.

Guarda il tuo sito con occhi esterni

A volte, noi stessi siamo i peggiori giudici del nostro lavoro.

Ecco perché è essenziale guardare il tuo sito web con occhi nuovi, o meglio ancora, farlo valutare da qualcuno di fidato che non è coinvolto nel tuo business.

Chiedigli di rispondere a queste tre domande dopo aver osservato la home page per circa 10 secondi:

  • 1. Cosa offri esattamente?
  • 2. Come questo servizio/prodotto migliorerà la mia vita?
  • 3. Cosa devo fare per acquistarlo?

L’obiettivo è capire se ad una rapida occhiata i visitatori che incontrano il tuo sito hanno gli elementi per fermarsi e approfondire oppure se non sei stato/a efficace.

Il tuo potenziale cliente cerca online una soluzione ai suoi problemi, trova il tuo sito e prima di decidere se entrare nel menu ed esplorare la tua azienda/proposta ha bisogno di capire se è nel posto giusto, altrimenti andrà altrove.

Verifica l’accessibilità del tuo sito

Un sito web non raggiungibile è come un negozio chiuso.

Verifica che il tuo sito sia sempre accessibile utilizzando strumenti come ad esempio il tool

Verifica Sito Web 

Questo ti darà tranquillità sapendo che i tuoi visitatori possono sempre accedere al tuo sito.

Altro discorso è l’accessibilità per persone con disabilità, le linee guida oltre che tante risorse le puoi trovare sul portale dedicato:

W3C

L’Indicizzazione su Google

È fondamentale che il tuo sito web sia visibile su Google.

Per controllare se è indicizzato, esegui una semplice ricerca inserendo “site:tuo-sito.com” su Google.

Se il tuo sito appare nei risultati, è indicizzato.

In caso contrario, potresti dover considerare la sottomissione manuale tramite Google Search Console. Questo strumento ti consente anche di monitorare la presenza del tuo sito, compresa la rilevazione di errori che potrebbero impedire l’indicizzazione.

Te ne ho parlato in un articolo specifico.

Ricorda, essere presenti e visibili su Google con i giusti contenuti è cruciale per raggiungere un pubblico più ampio online.

Velocità di caricamento del sito

Un sito lento può frustrare i visitatori e farli andare via.

Ti sei mai spazientito/a davanti a quella rotellina che gira e hai fatto un passo indietro o hai chiuso la “finestra” del browser?

Ecco capita a tutti, quindi cerchiamo di evitare che scappi proprio il nostro potenziale cliente.

Per verificare la velocità di caricamento del tuo sito usa il

Pagespeed di Google

Devi cercare di renderlo fruibile con una navigazione fluida e piacevole.

Controllo della responsività

In un mondo mobile, la responsività del tuo sito è cruciale.

Assicurati che il tuo sito, cioè, appaia perfettamente su tutti i dispositivi.

Per verificarlo puoi usare, ad esmepio, strumenti come

Responsive Test Tool o Screenfly

Core Web Vitals: cosa ci chiede Google

Google ha rilasciato uno strumento davvero utile, adatto per persone che masticano il web, però.

Si chiama

CrUX

Per assicurarti che il tuo sito offra una buona esperienza utente, è importante monitorare quelli che lo stesso Google chiama Core Web Vitals.

Questi sono un insieme di metriche reali degli utenti che Google considera essenziali per la salute complessiva di un sito web.

Essi includono la velocità di caricamento (Largest Contentful Paint), l’interattività (First Input Delay) e la stabilità visiva (Cumulative Layout Shift).

Per misurare questi vitali aspetti, puoi utilizzare CrUX (un plugin di Google Chrome) che ti fornisce dati sui Core Web Vitals raccolti dai visitatori reali del tuo sito, offrendoti una visione chiara di come il tuo sito performa dal punto di vista dell’utente.

Verificare il proprio sito non deve essere un compito arduo, anche per chi non ha competenze tecniche.

Seguendo questi passaggi (almeno i primi 5) garantirai che il tuo sito sia non solo funzionale ma anche fruibile dai tuoi visitatori.