buzzoole code

Il pixel di Facebook: di che cosa stiamo parlando?

Il pixel di Facebook non è altro che un pezzo di codice javascript che va inserito sulle pagine del nostro sito in modo tale da tracciare (senza violare alcuna privacy) gli utenti e proporre loro contenuti dedicati (inserzioni).

Facebook è un ottimo strumento di marketing in quanto permette (seguendo il suo algoritmo ed adeguandosi alle sue regole) di raggiungere clienti in target se viene soddisfatta la domanda latente degli stessi dal nostro lavoro di comunicazione.

“il pixel di Facebook è uno strumento per la raccolta di dati statistici che ti consente di misurare l’efficacia della tua pubblicità comprendendo le azioni che le persone eseguono sul tuo sito Web. (Facebook business)

Come si crea il pixel di Facebook?

Per creare il pixel di tracciamento di Facebook bisogna avere un account inserzionista ed andare nella sezione gestione eventi.

A questo punto basta seguire le istruzioni di creazione del pixel et voilà…

Il pixel poi va installato sul nostro sito: la procedura permette di inviarlo per email ad esempio a chi ci segue tecnicamente il sito o di farci copiare ed incollare il codice e ci spiega dove inserirlo sul nostro sito.
Se usi wordpress ci sono plugin (gratuiti) che possono aiutarti in questa operazione.

Quelli che conosco io sono

Fai attenzione però e ricordati che ad ogni account inserzionista è associato un solo pixel.

Ho installato il pixel di Facebook ed ora che faccio?

Innanzitutto verifica che il pixel funzioni correttamente.

Lo puoi fare dal menu gestione inserzioni —> gestione eventi —> pixel e vedere se dopo 24 ore si vedono tracce di movimento. Per essere maggiormente sicuri puoi scaricare un’estensione di Google Chrome (Pixel Helper) che ti segnalerà sempre quali siti (ed anche il tuo quindi) hanno uno o più pixel installati.

Come si usa il pixel di Facebook?

Tramite le azioni che i visitatori (iscritti a Facebook) fanno sul tuo sito potrai essere in grado di creare dei “pubblici personalizzati”.

E se la cosa non ti bastasse …

Ti è mai capitato di rivedere su Facebook un prodotto che avevi visionato per un eventuale acquisto su un e-commerce?

Ecco un esempio dell’utilizzo più markettaro possibile del pixel di monitoraggio.

Il pixel ha tracciato la tua visita e su Facebook il venditore ha impostato una campagna con inserzioni che ti ripropongono il prodotto di quella pagina…

E’ solo un esempio ma potrai capire l’importanza dello strumento che abbiamo tra le mani.

Note conclusive

Tieni conto che il pixel può monitorare parecchie azioni e diversificarle. Io ho cercato di dare una spiegazione semplice e sintetica. Servirebbero ulteriori approfondimenti per capire che tipo di utilizzo vuoi farne.

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Offro le mie competenze digitali ad aziende, liberi professionisti, associazioni, enti per la propria comunicazione.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus