buzzoole code

Digital strategy per aziende: facciamo un approfondimento

Perchè è necessaria una digital strategy

Il 62% delle imprese che hanno deciso di scommettere sul digitale ha notato un miglioramento significativo nei ricavi, con aumenti che nel 12% dei casi risulta compreso tra il 25% ed il 40% dei ricavi e nel 20% compreso tra il 10% ed il 25% dei ricavi. (Digital Transformation Institute)

E’ possibile oggi fare a meno della digitalizzazione?

I numeri parlano chiaro, tuttavia c’è ancora parecchia resistenza.

Solo il 32 per cento delle imprese arriva a una digitalizzazione media e addirittura il 5 per cento a quella d’alto livello e soprattutto nei settori tecnologici. (Fonte: La Stampa)

Oltre la metà della popolazione mondiale risulta ad oggi connessa in rete, perchè dunque ancora cerchiamo di convincere qualcuno ad investire pensando digitalmente?

Probabilmente il fatto di essere restii alla digital strategy è dovuto a preconcetti o ad esperienze negative, vissute con professionisti poco seri oppure a causa del fai-da-te.

Pemsare agli strumenti prima che alla strategia è l’errore più comune.

E gli errori portano a scoraggiarsi, alla frustrazione di aver perso tempo e spesso denaro inutilmente, tendendo poi a costruirsi l’idea che l’esperienza negativa sia l’unica risposta possibile all’esigenza e pertanto assumendo come regola assoluta il tutto arrivando a pensare che il web, il digitale non servano a nulla.

Ma proviamo a ragionare in modo semplice, ma razionale.

Se davvero entro il 2021 (previsione Cisco Global Mobile Visual Networking Index) gli esseri umani dotati di smartphone saranno oltre i 5 miliardi, l’88% della popolazione del nostro Paese userà dispositivi portatili, e il traffico online aumenterà di sei volte come non pensare di voltare pagina e scommettere su una strategia diversa?

Che cosa significa avere una digital strategy per aziende

Una strategia di digital marketing non è altro che un’analisi completa del proprio business che diventa una sorta di lista di obiettivi ed azioni legate a questi obiettivi.

Che tenga conto di tutto ciò che è offline (che non va eliminato) e che lo possa legare all’online in modo coerente e adeguato.

Nessuna regola precostituita, nessuna formula magica.

Non si può parlare di SEO senza capire qual è la propria mission, non si può parlare di social senza individuare il proprio target di clienti e senza capire che strada far per intercettarli.

Si parla di poter finalmente analizzare dei dati, di mettere in relazione ciè che si ha con ciò che si potrebbe avere.

Non si tratta di essere ciò che non si è, ma solamente di guardarsi dentro con occhi un po’ più “critici”, o meglio, attenti, cambiando il punto di vista.

Una digital strategy ben composta non forza nessun passaggio, non esercita violenza nella mente delle persone, ma si accompagna ad un percorso di formazione e consapevolezza.

Come si costruisce una strategia digitale

La digital strategy non si improvvisa, ma si crea con pazienza e profesisonalità.

Innanzitutto ci vogliono presupposti all’interno dell’organico aziendale.

Bisogna iniziare a contrastare gli “abbiamo fatto sempre così”, i “da noi non funziona”, “sarebbe bello ma….”.

Per approcciare la rivoluzione digitale bisogna comprenderla e tenderle la mano. Altrimenti si perde tempo.

E’ poi possibile farsi aiutare.

Non è insolito avvalersi di consulenti, che con un occhio esterno siano in grado di capire punti di forza e debolezza in modo “distaccato”, neutrale.

Avvalersi di un professionista, il consulente, signica perciò iniziare un percorso di crescita (reciproca) che si deve basare su fiducia (reciproca) ed entusiasmo.

Nelle PMI il marketing è seguito da tutti (e da nessuno) in molti casi, avere un consulente è sì un costo (fisso) ma indispensabile, in quanto porta a risultati tangibili in termini di crescita e fatturato.

Bisogna superare lo stallo, la diffidenza, la tendenza alla fretta ed a presumere di conoscere ciò che non si conosce a fondo.

Sono ostacoli non indifferenti, credetemi.

Ma ne vale la pena…  le aziende che hanno capito l’importanza di investire in una strategia digitale sono quelle per cui la crisi si è trasformata in uns vera e propria opportunità.

Cosa faccio per te

Posso aiutarti a costruire una digital strategy, per far crescere la tua azienda e creare i presupposti migliori per redere vincenti le scelte di comunicazione.

Photo by The New School on Foter.com / CC BY-NC-ND

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Offro le mie competenze digitali ad aziende, liberi professionisti, associazioni, enti per la propria comunicazione.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus