buzzoole code

Ti sei mai chiesto “come lavora un ufficio stampa”?

Se pensiamo ai social come “media” ci si potrebbe chiedere che senso potrebbe avere dotarsi di un ufficio stampa al giorno d’oggi, quando una buona strategia di comunicazione e marketing potrebbe farci fare passi da gigante.

Tutto ciò è assolutamente comprensibile, eppure sono convinto (e non lo dico per difendere meramente la categoria o giustificarmi con i miei clienti) che ancora oggi un ufficio stampa sia uno strumento importantissimo.

Il “perchè” mi è capitato di spiegarlo qui qualche settimana fa.

Oggi vorrei prendere in esame il “come”.

COME LAVORA UN UFFICIO STAMPA: CURA DEI RAPPORTI CON I GIORNALISTI

Un buon addetto stampa sa che si gioca tutto nelle relazioni interpersonali. Nella sua capacità di mostrarsi serio, reperibile, affidabile e affabile.
Ecco perchè nell’epoca dei social (di cui sopra) l’ufficio stampa ha in mando anche whatsapp o una lista di interessi su twitter per poter interagire.

COME LAVORA UN UFFICIO STAMPA:  SCEGLIERE UN MEDIA O GETTARSI NELLA MISCHIA?

Un media partner è un validissimo alleato. Ma bisogna chiedersi quali sono i propri obiettivi sin dal principio.
Per questo dare notizie di sè a tutto il mondo dell’informazione non è così sbagliato, ma dipende dalla propria strategia di comunicazione e dagli obiettivi del nostro committente.

COME LAVORA UN UFFICIO STAMPA: I CONTATTI SONO UN TESORO DA CURARE E CONSERVARE

La mailing list, il database dei contatti che man mano ci siamo costruiti come addetti stampa è quanto di più inviolabile e prezioso possa esistere.

COME LAVORA UN UFFICIO STAMPA: ESSERE REATTIVI O COMUNQUE PROPOSITIVI

Altro consiglio da non dimenticarci. Il tasso di “inerzia” verrà misurato nel nostro lavoro dai nostri interlocutori. Senza diventare stalker ed utilizzando criterio ed un minimo di buon senso, è importante che la nostra soglia di attenzione sia sempre alta e che comunque sia riusciamo a prevedere cosa potrebbe accadere se non fossimo vigili.

COME LAVORA UN UFFICIO STAMPA: RISPETTO DEI CONCETTI DI BASE

Rispetta il lavoro altrui, le semplici regole per inviare un comunicato stampa utile e leggibile, insomma cerchiamo di metterci nei panni di chi dovrebbe pubblicare la notizia che gli stiamo “donando” in quel momento.

Francesco Costanzini

Mi chiamo Francesco, classe 1978, papà di 3 bambini. Scrivere è un'esigenza. Una passione ed oggi una professione. Amo la mia famiglia, il digitale, il calcio, il nuoto e la buona tavola. Offro le mie competenze digitali ad aziende, liberi professionisti, associazioni, enti per la propria comunicazione.

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterest